Stampa

15 ottobre 2018

Si informano gli utenti che dal giorno 12.11.2018 è in funzione il servizio di Acquisizione Copie Informali (ACI) con il quale è possibile richiedere attraverso il sistema di prenotazioni on line la copia di massimo 6 documenti presenti nel fascicolo e selezionabili dal seguente elenco:

- concessione in sanatoria
- domanda di condono
- elaborato grafico
- bollettini e ricevute di pagamento
- relazione descrittiva dell’abuso
- perizia asseverata
- perizia giurata
- relazione tecnica
- certificato di idoneità statica
- mancanza di pregiudizio
- legittimità della preesistenza
- visura storica catastale
- fotografie

La prenotazione può essere effettuata previa registrazione sul sito attraverso il sistema di prenotazioni on line mentre la documentazione che prova il titolo di proprietà deve essere inviata all’indirizzo di posta elettronica acicondono@rpr-spa.it.

Il servizio ACI è riservato al proprietario dell’immobile oggetto di condono o a un suo delegato. Nel primo caso è necessario inviare all’indirizzo di posta elettronica indicato il documento di identità in corso di validità; nel secondo caso il richiedente deve allegare anche la delega del proprietario (Modello 06) e il documento anagrafico del delegato. Se il proprietario attuale è diverso da chi ha presentato la domanda di condono o dall’ultimo proprietario registrato dal sistema SICER è necessario allegare anche il titolo di proprietà (atto di compravendita, successione, donazione, etc.). La visura storica catastale non sostituisce il titolo di proprietà.

Il sistema di prenotazione indica la data nella quale presentandosi presso la sede dell’URP dell’Ufficio Condono, utilizzando l’apposito eliminacode, è possibile ritirare le copie. Il servizio è disponibile dalle 8.00 alle 12.30 per consentire l’espletamento delle procedure di registrazione al protocollo e di pagamento dei diritti di visura prima della chiusura dell’ufficio al pubblico. All’arrivo presso l’URP l’utente compila e protocolla il modulo per la richiesta di accesso agli atti formale (Modello 01/A) o informale (Modello 01) corredata dai documenti che provano la titolarità a usufruire del servizio. L’utente consegna quindi la ricevuta all’addetto A.C.I. affinché vi indichi il numero di copie da pagare, si reca in cassa per effettuare il pagamento dei diritti di visura e presenta la reversale dell’avvenuto pagamento al box A.C.I. dove può ritirare il plico con le copie effettuate.